Seguici su

Giunti Psychometrics International

I Partner

  • TP
  • Busajo
  • Cretificato qualit�
  • Verisign
  • Banca sella
  • International Test Commission
  • ETPG
CASD

CASD

Checklist for Autism Spectrum Disorder

Autore: Susan Dickerson Mayes
C
Qualifica richiesta
C
Destinatari

Bambini e adolescenti da 1 a 16 anni

Data di pubblicazione

2013

Somministrazione

10-15’
Individuale

Carta e matita

Numero di Item

30

Campione

2469 soggetti con autismo, con altri disturbi clinici o con sviluppo tipico (USA)

Curatori edizione italiana

Giacomo Vivanti
Filippo Muratori

94750H - Kit CASD

1 Manuale e 50 Protocolli

• Prodotto disponibile
€ 220,00 + IVA
94668X - 25 Protocolli
• Prodotto disponibile
€ 100,00 + IVA

La CASD è uno strumento di screening, che può essere adottato anche nel processo diagnostico, per la valutazione dei disturbi dello spettro autistico in bambini e adolescenti, indipendentemente dall’età, dal livello cognitivo o dalla gravità dei sintomi. La CASD è l’unico strumento che, in linea con il DSM-5, concepisce l’autismo come caratterizzato da un continuum di gravità. I sintomi riportati nella checklist corrispondono a ognuno dei criteri per i disturbi dello spettro autistico proposti dal DSM-5.
 

STRUTTURA

La CASD è composta di 30 sintomi raggruppati, secondo il criterio della rilevanza clinica, nelle seguenti 6 aree:

  • Problemi nell’interazione sociale.
  • Perseverazione.
  • Disturbi somatosensoriali.
  • Atipie della comunicazione e dello sviluppo.
  • Disturbi dell’umore.
  • Problemi di attenzione e sicurezza.


La CASD è semplice da usare e non richiede materiali aggiuntivi o tabelle di conversione dei punteggi. Il clinico deve unicamente classificare ognuno dei 30 sintomi come presente o mai stato presente.


CARATTERISTICHE CHIAVE

  • Corrispondenza dei sintomi ai criteri del DSM-5.
  • Copre tutti i sintomi fondamentali e associati all’autismo.
  • Valutazione precoce (da 1 anno di età) e non solo (fino a 16 anni) .
  • Utile per lo screening e nel processo di diagnosi.
  • Semplicità e velocità di somministrazione.

 

È UTILE PER

  • Effettuare uno screening e rilevare informazioni utili a determinare se il soggetto necessita di una valutazione specifica.
  • Sistematizzare le informazioni nel processo di valutazione diagnostica.
  • Elaborare il programma di intervento.