Seguici su

Giunti Psychometrics International

I Partner

  • TP
  • Busajo
  • Cretificato qualit�
  • Verisign
  • Banca sella
  • International Test Commission
  • ETPG
VO22

Il Bender Gestalt Test

Differenti metodi per l'attribuzione del punteggio

Autore: Adriana Lis
Data di pubblicazione

1996

49005C - Il Bender Gestalt Test. Differenti metodi per l’attribuzione del punteggio.
• Prodotto disponibile
€ 41,65
€ 49,00

* IVA assolta dall'Editore solo per i prodotti contrassegnati con asterisco

Il Bender Gestalt Test è uno strumento di rapida applicazione ma non di altrettanto facile interpretazione. Già nella versione iniziale, il test si proponeva il duplice scopo di rilevare lo sviluppo della funzione della gestalt visuomotoria e di studiare eventuali regressioni o deviazioni in tale sviluppo. Questo scopo, che si è mantenuto immutato negli anni, ha portato alla luce dei problemi nella oggettivazione del punteggio del test.

Dall’analisi della letteratura esistente sembra manifestarsi quindi una duplice corrente relativa a questo pensiero: la prima – sostenuta anche dalla Bender – afferma che, dati i presupposti teorici del test, l’interpretazione deve essere globale e quindi maggiormente di tipo clinico; la seconda che l’utilizzazione e l’interpretazione del test richieda degli strumenti più obiettivi. Questo secondo modo di vedere ha portato alla ideazione di una numerosissima gamma di modalità di attribuzione obiettiva del punteggio, inizialmente soprattutto con adulti, ma poi via via in misura maggiore anche con soggetti in età evolutiva.

Lo scopo del presente lavoro è quello di presentare alcuni di questi metodi per l’attribuzione del punteggio al test per procedere ad un loro confronto sulla popolazione italiana in età compresa fra i 4 e gli 11 anni. 440 pagine.

Spesso Acquistati Insieme