Spedizione Gratuita Spedizioni gratuite per gli ordini online

Test Salute Mentale

Come valutare lo stato mentale della persona e individuare disturbi mentali?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la salute come “uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non semplice assenza di malattia o di infermità”. La salute mentale è dunque una componente fondamentale della salute e, in quanto tale, va tutelata e promossa.

I test psicologici che valutano la salute mentale consentono al professionista della salute mentale di identificare e diagnosticare una grande varietà di disturbi mentali e psicopatologie, che possono compromettere la vita quotidiana delle persone.


38 risultati

La salute mentale oggi

Secondo il Global Burden of Desease Study (GBD) i disturbi mentali nel 1990 erano la 13° causa di disabilità. Oggi occupano il sesto posto. Secondo l’OMS, in Europa i disturbi mentali sono la prima causa di disabilità e la terza causa principale di malattia, dopo le malattie cardiovascolari e i tumori.

I disturbi che più frequentemente sono valutati durante l’età evolutiva riguardano: disabilità intellettiva e disturbo dello spettro autistico (ASD). La salute mentale è comunque associata all’emergere di disturbi che interessano tutte le fasce di età e che, negli ultimi anni, hanno registrato tassi di incidenza sempre più alti. Tra i disturbi più comuni troviamo: stress, disturbi d’ansia, depressione, disturbi ossessivo-compulsivi, sintomi somatici, ipocrondria, disturbo da stress post-traumatico, istinti suicidari, disordini alimentari, disturbo dell’umore.

Avere un disturbo mentale incide sullo stato di salute psicologica e fisica, perché rende più complicato restare a scuola, trovare un’occupazione e lavorare. Per questo motivo la questione della salvaguardia della salute mentale è anche una questione economica, sociale e perfino di tutela dei diritti fondamentali della persona. Infatti, le persone con malattie mentali devono spesso lottare per vedersi riconosciuti diritti economici, sociali e culturali.

I disturbi mentali sono ancora oggi causa di stigmatizzazione e discriminazione, oltre che oggetto di diffuse e radicate false convinzioni. Diagnosi e interventi precoci, attraverso l’uso di tutti i trattamenti terapeutici a disposizione, possono portare la persona a migliorare il funzionamento personale e sociale. 

Rivolgersi a uno psicologo, psicoterapeuta o a un professionista della salute mentale di un luogo di cura è il primo passo per superare le proprie difficoltà.