Seguici su

Giunti Psychometrics International

I Partner

  • TP
  • Busajo
  • Cretificato qualit�
  • Verisign
  • Banca sella
  • International Test Commission
  • ETPG

La valutazione neuropsicologica nei disturbi del neurosviluppo e l’uso della scala NEPSY-2

Scadenza Iscrizioni 19/02/2016

L’importanza della valutazione neuropsicologica di percezione, attenzione, memoria, linguaggio, componenti socio-emotive nelle difficoltà di apprendimenti. 

I Seminari si caratterizzano per un lavoro intensivo e altamente approfondito con un numero ristretto di partecipanti su strumenti significativi per la pratica psicologica in ambito clinico. I docenti sono fra i maggiori esperti nazionali per lo strumento presentato supportati dall’esperienza teorica e clinica della equipe del LABDA, coordinata dai proff. Cornoldi, Carretti e Mammarella dell’Università di Padova. Ogni seminario prevede un inquadramento teorico, informazioni aggiornate e critiche ‘evidence based’ sulle proprietà dello strumento, una guida completa al suo uso (somministrazione e interpretazione dei punteggi) con esercitazione guidata, l’analisi di casi con cui è stato utilizzato lo strumento. Il lavoro intensivo a piccolo gruppo (min 12 max 20 partecipanti) prevede una full immersion con lo strumento (con prove pratiche di somministrazione da parte degli stessi partecipanti) e garantisce l’acquisizione di una padronanza piena con esso.

La partecipazione è limitata agli specialisti autorizzati all’uso degli strumenti presentati.

Laboratorio per i Disturbi dell’Apprendimento – spin-off dell’Università di Padova, sede di Rovigo, via Cavour 24

Per maggiori informazioni visita il sito:


http://www.labda-spinoff.it/advanced-seminars/

L’importanza della valutazione neuropsicologica di percezione, attenzione, memoria, linguaggio, componenti socio-emotive nelle difficoltà di apprendimenti. Strumenti disponibili all’operatore italiano. Il modello teorico della NEPSY-2. La struttura dello strumento. Modalità di somministrazione e d’uso. Scoring e riferimenti alla standardizzazione italiana. L’uso di specifici subtest nella valutazione dei DSA, dell’autismo, dei DSL. Esercitazioni sull’uso, lo scoring e l’analisi di casi.

I. Mammarella, R. Cardillo, G. Gerotto