Seguici su

Giunti Psychometrics International

I Partner

  • TP
  • Busajo
  • Cretificato qualit�
  • Verisign
  • Banca sella
  • International Test Commission
  • ETPG
MRO

MRO

MODELLO DELLE RELAZIONI D'OGGETTO

Autore: Mario Ardizzone e Massimo Grasso
Data di pubblicazione

1984, 1997

Somministrazione

25' ca.
Individuale e collettiva

Campione

2183 ragazzi dagli 11 ai 22 anni (1996)

Destinatari

A partire dagli 11 anni

Il prodotto è fuori catalogo, le alternative in catalogo sono i test FRT ed ORT

La finalità del Modello delle Relazioni d'Oggetto è quella di far luce sulle modalità che l'Io mette in atto nell'affrontare la realtà esterna attraverso la propria dinamica interna.
In un contesto psicodinamico si definisce come "oggetto" il referente privilegiato di una determinata relazione psicoaffettiva. Lo strumento analizza sia i vissuti propri del soggetto esaminato che i rapporti interpersonali istituiti dallo stesso.


STRUTTURA

Lo strumento è costituito da 42 frasi incomplete articolate in modo da esaminare 14 oggetti di relazione (padre, famiglia, donna, coppia, ecc.), riconducibili a quattro dimensioni fondamentali: la familiare, la psicosessuale, l'interpersonale e quella del Sé. Il primo momento del processo valutativo consiste nell'attribuzione, ad ogni item, di un punteggio (articolato in 7 livelli) che esprime la qualità della relazione che il soggetto esaminato intrattiene con l'oggetto proposto dall'item medesimo. In seguito si rapportano tutte le valutazioni date e si analizza la normalità-patologia del rapporto, la difensività relazionale (che esprime un ritiro di partecipazione emotiva in rapporto all'"oggetto" proposto) e, nella dimensione normalità, la positività o la negatività del rapporto oggettuale.